Welfare aziendale: uno strumento da utilizzare al meglio

Come spesso accade, non è facile sintetizzare in una definizione fenomeni complessi ma da qualche parte si dovrà pur partire.

Con il termine welfare aziendale s'intende l’insieme delle iniziative di natura contrattuale o unilaterali da parte del datore di lavoro volte a incrementare il benessere del lavoratore e della sua famiglia attraverso una diversa ripartizione della retribuzione, che può consistere sia in benefit rimborsabili sia nella fornitura diretta di servizi, o in un mix delle due soluzioni. 

Il Wellbeing è lo stato di benessere nel quale l’individuo è in grado di sfruttare al meglio le sue capacità cognitive ed emozionali, esercitando la propria funzione all’interno della sfera professionale e privata.

Le iniziative aziendali di Welfare, per poter essere veramente considerate tali, dovrebbero contribuire ad incrementare il benessere dei dipendenti, la vera sfida è quindi è riuscire a mettere in piedi delle iniziative che rispondano realmente ai bisogni dei propri dipendenti. L’impresa non è certo facile, i bisogni degli individui difficilmente saranno uguali per tutti, è anche vero però che popolazioni simili poterebbero avere necessità simili o che possono essere condotte ad un comun denominatore.

Da qui l’importanza di un’analisi approfondita di popolazione aziendale e bisogni degli individui al fine di cercare di capire quali azioni intraprendere e con quali modalità.

Altro aspetto importante da tener in considerazione è l’importanza del collegamento tra iniziative di welfare e tutte le politiche di gestione del personale messe in atto, o meglio il Welfare aziendale lo è essa stessa e come tale è connessa con le strategie aziendali e concorre al raggiungimento degli obiettivi.

Non ha senso pensare ad iniziative di Welfare imposto (avulso dal contesto e non scaturito da un’analisi) e non ha senso pensare ad isolate iniziative di Welfare aziendale scollegate dalla gestione delle risorse in generale.

Un buon piano di Welfare integrato nelle politiche di gestione delle risorse umane aziendali e corrispondente ai bisogni della popolazione può portare all’azienda benefici ben superiori a quelli fiscali (decontribuzione e detassazione del premio di risultato se erogato sotto forma di servizi welfare) previsti dal legislatore.


Condividi questa pagina sui socials:
< Torna indietro